Musei Capitolini

Ingresso gratuito! – Musei Capitolini

Le raccolte dei Musei Capitolini sono esposte nel Palazzo dei Conservatori e nel Palazzo Nuovo, che, insieme al Palazzo Senatorio, delimitano la celebre Piazza del Campidoglio. Il primo nucleo della raccolta si deve a papa Sisto IV, che nel 1471 donò al popolo romano un gruppo di statue bronzee fino a quel momento conservate in Laterano, tra cui la celebre Lupa e lo Spinario. Grazie agli scavi di Roma e del Vaticano e all’acquisto di alcune collezioni, i Musei Capitolini si arricchirono gradualmente di opere straordinarie: oltre alla collezione di sculture antiche, Benedetto XIV alla metà del XVIII secolo fondò una Pinacoteca, che espone ancora oggi celebri opere di Caravaggio, Guido Reni e Pietro da Cortona.

Quando: Domenica 4 Febbraio 2018, h. 10:30

Durata della visita: 2 ore circa

Dove: Piazza del Campidoglio, 1 (15 minuti prima dell’inizio della visita).

Costi:Adulti: 10 euro; Ragazzi 14-18: 5 euro; Bambini 0-13: gratuito + Biglietto d’ingresso (Gratuito per i Residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana; Per i non residenti: intero 15 euro; ridotto 13 euro; gratuito per i minori di 18 anni).

La tessera per diventare “Soci Ordinari” di Vesta è gratuita

Note: Le prenotazioni sono obbligatorie, si possono effettuare inviando un sms al 331.59.90.381 oppure scrivendo un’e-mail a: info@associazionevesta.com.

Indicare:

Data e cognome di chi effettua la prenotazione + numero dei partecipanti.

Numero di cellulare (se si effettua prenotazione via mail o se il contatto telefonico sarà diverso da quello utilizzato per la prenotazione).

Numero massimo di partecipanti: 25

Il percorso di visita è non è indicato per chi ha difficoltà motorie.

Si invitano i Partecipanti, qualora non potessero intervenire, a darne tempestiva comunicazione, affinché altri interessati possano usufruire dell’attività.

L’Associazione si riserva di annullare o modificare le attività in programma, nel caso in cui non venisse raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti.

artemisia

Mostra: Artemisia Gentileschi e il suo tempo

Nella raffinata sede di Palazzo Braschi è allestita la mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi, un viaggio nell’arte della prima metà del XVII secolo che segue le tracce della vita e dell’opera di questa grande artista. Vivace intellettuale e pittrice di prim’ordine, Artemisia assorbì gli influssi artistici del suo tempo rielaborandoli in una pittura ardente e appassionata traendo spunto principalmente dalle proprie vicende biografiche. Riuscì ad usare la tecnica pittorica secondo le esigenze dei diversi committenti facendola sua, dopo aver appreso il meglio dai suoi maestri scultori e pittori. Il suo talento le consentì, giovanissima, di formarsi all’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze e di competere egregiamente con i più grandi pittori uomini suoi contemporanei, lasciando alla nostra memoria opere suggestive e cariche di emozioni.

Quando: Sabato 25 Febbraio 2017, h. 15:30 senza fare la fila

Durata della visita: 2 ore circa.

Dove: Piazza San Pantaleo, 10, davanti all’ingresso del Museo di Palazzo Braschi su Corso Vittorio Emanuele II (30 minuti prima dell’inizio della visita)

Costi:

Soci: Contributo per la visita guidata (Adulti: 10 euro; Ragazzi 14-18: 5 euro; Bambini 0-13: gratuito)  + 1€ per la prenotazione gruppo + Biglietto d’ingresso alla mostra (Intero 11.00 euro ridotto 9.00 euro per cittadini dai 18 a 25 anni residenti nel comune di Roma, possessori Metrebuscard e abbonamento annuale Atac)

La tessera per diventare “Soci Ordinari” di Vesta è gratuita

Note: Le prenotazioni sono obbligatorie, si possono effettuare inviando un sms al 331.59.90.381 oppure scrivendo un’e-mail a: info@associazionevesta.com.

Indicare:

Data e cognome e nome di tutti i partecipanti

Numero di cellulare (se si effettua prenotazione via mail o se il contatto telefonico sarà diverso da quello utilizzato per la prenotazione).

Numero massimo di partecipanti: 20.

Il percorso di visita è indicato per chi ha difficoltà motorie.

Si invitano i Partecipanti, qualora non potessero intervenire, a darne tempestiva comunicazione, affinché altri interessati possano usufruire dell’attività. La visita si svolgerà anche in caso di pioggia.