Chi erano i longobardi?

longobardi blog
I longobardi sono una popolazione germanica proveniente dal Sud della Scandinavia che giunse in Italia agli inizi del VI secolo, in seguito ad una lunga migrazione. Nel 568 invasero l’Italia dove trovarono una resistenza militare debole che gli permise di conquistare facilmente cporzioni di territorio sempre maggiori. Il primo centro a cadere nelle loro mani fu Cividale del Friuli, a cui seguirono Aquileia, Vicenza, Verona, Brescia, Milano, Lucca e infine Pavia che divenne capitale del regno Longobardo. A queste seguirono molte altre conquiste e il potere longobardo arrivò fino al Sud della penisola con la creazione del ducato di Benevento. All’inizio il loro dominio fu molto duro caratterizzato da violenze e saccheggi ma già verso la fine del VI secolo l’atteggiamento dei nuovi conquistatori mitigò. L’Italia così si trovò divisa fra due potenze: quella bizantina, nella parte centrale della penisola e quella longobarda chiamata rispettivamente Langobardia maior (Italia settentrionale) e Langobardia minor (Italia meridionale).
La società longobarda si configurava come un popolo in armi, guidati da un re guerriero con carica elettiva tra i membri dell’aristocrazia militare. La base sociale erano le fare, veri e propri raggruppamenti familiari guidati da un duca. La loro economia influenzata dalle origini nomadi fu in un primo momento basata su allevamento e agricoltura ma quando divennero stanziali i longobardi si dedicarono con successo a commercio e artigianato. Prova ne sono gli splendidi ori impiegati sia per l’arredo femminile che per impreziosire le armi dei capi guerrieri. Grazie ai preziosi ritrovamenti dei corredi funerari questi ori sono ammirabili ancora oggi e una vasta collezione degli stessi è posseduta dal Museo dell’Alto Medioevo di Roma.
Post suggeriti
Contattaci

Inviaci un messaggio e ti risponderemo quanto prima! Grazie

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X